La Lecce di Carlo V

lecce carlo_V

DESCRIZIONE

Incontro con la guida presso Porta Napoli, conosciuta anche come Arco di Trionfo, innalzato nel 1548 in onore di Carlo V. Da qui comincia la camminata nel centro storico percorrendo via Principi di Savoia fino a via Umberto I, lungo le quali si possono ammirare alcuni dei pochi palazzi che hanno conservato parte della loro originaria fisionomia cinquecentesca: Palazzo Gorgoni, Palazzo Grassi e Palazzo Adorno; quest’ultimo è una costruzione unica nel suo genere,  datata 1568 e opera quasi certa di Gabriele Riccardi, che negli stessi anni attendeva alla costruzione della Basilica di Santa Croce, sita sull’altro lato della strada e accanto alla quale sorge Palazzo dei Celestini, il convento dei padri che avevano commissionato gli edifici nel 1532.

Per via Templari poi si giunge nella centrale Piazza S. Oronzo, dove ci si soffermerà davanti al Sedile e all’adiacente Cappella di S. Marco, entrambi testimonianza del potere che, dal XV-XVI secolo, la colonia dei Veneziani esercitò a Lecce. Tagliando quindi per via Roberto Visconti si raggiunge il vicino Castello Carlo V, sorto sul vecchio maniero e progettato secondo il sistema di fortificazioni che andava diffondendosi in Terra d’Otranto per difendersi da nuovi assalti di Turchi e Saraceni.

L’ultima tappa dell’itinerario ci porta in via Imperatore Adriano, fino al Convento dei FF. Minori di S.Antonio a Fulgenzio e ci soffermiamo davanti alla biblioteca dei Padri, che ha la sua sede nella rinascimentale Villa di Fulgenzio della Monica, al di sotto della quale si conserva anche uno dei sei ninfei cinquecenteschi presenti a Lecce.

 

*Evento riservato ai soci. Non sei ancora socio Morfè? CLICCA QUI per info

FOCUS

Lecce Rinascimentale

DURATA

2 (due) / 3 (tre) ore

PARTENZA

Porta Napoli

ARRIVO

Villa di Fulgenzio della Monica (via Imperatore Adriano)

SU RICHIESTA

visita alle Chiese rinascimentali di S.Sebastiano in vico dei Sotterranei, presso la Cattedrale, e della Chiesa di S.Elisabetta in via Libertini.

PUNTI RISTORO

– – –

CONSIGLI

– – –

ITINERARIO