Lecce dai Messapi ai Romani

Lecce messapi_romani

[row] [column size=”3/4″]

DESCRIZIONE

Incontro con la guida presso il Museo Provinciale Sigismondo Castromediano, dove percorrendo alcune delle sale sarà possibile, grazie ai pannelli illustrativi e le testimonianze archeologiche conservate all’interno, ricostruire la colonizzazione del nostro territorio ad opera dei Messapi e tratteggiarne le caratteristiche fino ad ammirare epigrafi, esemplari di antiche terracotte e testimonianze varie della presenza romana.

L’excursus all’interno del museo permetterà di affrontare la passeggiata con le idee più chiare. Sosteremo quindi in Piazza Sant’Oronzo dove ci si sofferma di fronte all’Anfiteatro romano, del I-II sec. d.C. e riportato alla luce a partire dal 1901. Lo scavo è parziale poiché visibile solo appena la metà della struttura, per il resto ancora sotto il piano di calpestamento stradale, e nell’abbattimento si sono persi due terzi dell’edificio in altezza: se non fosse stato così gravemente deturpato quello di Lecce sarebbe uno degli anfiteatri più grandi d’Italia. Si prosegue poi alla volta dei resti del Teatro romano (su richiesta è possibile visitare il Museo del Teatro romano con ingresso a pagamento), anch’esso sono parzialmente visibile e oggetto di scavo solo nella prima metà del Novecento.

Da qui poi si raggiunge Porta Rudiae, sul cui fregio sono collocati i busti dei mitici fondatori della città: i messapi Malennio, Dauno, Euippa e l’eroe cretese Licio Idomeneo. Sarà quindi ulteriore balzo indietro nel tempo fino alla fondazione della centro urbano nel IV secolo a.C. a opera della popolazione illirica che già a partire dall’VIII secolo colonizzano il Salento, terra che ebbe da prese da loro il nome Messapia, Terra tra i due mari. Su un lato orientale della piazzetta antistante Porta Rudiae si vede inoltre la colonna di marmo che celebra la figura di Quinto Ennio, noto poeta latino che ha avuto i natali a Rudiae, città messapica – ormai scomparsa – a pochi chilometri da Lecce. Davanti a Porta Rudiae si concluderà il walking tour alla scoperta delle tracce dell’antica Lecce.

 

*Evento riservato ai soci. Non sei ancora socio Morfè? CLICCA QUI per info

[button url=”mailto:sybar@associazionemorfe.org?subject=Sybar%20richiesta%20informazioni” style=”ghost” background=”#ef572d” color=”#ef572d” size=”10″ center=”yes” text_shadow=”1px 1px 1px #000000″]Prossimamente – RICHIEDI INFO[/button] [/column] [column size=”1/4″]

FOCUS

Le origini della città dalla fondazione messapica alla romanizzazione

DURATA

2 (due) / 3 (tre) ore

PARTENZA

Museo Provinciale Sigismondo Castromediano

ARRIVO

Porta Rudiae

SU RICHIESTA

Museo del Teatro Romano (con supplemento: intero 3 €, ridotto 2 €)

PUNTI RISTORO

– – –

CONSIGLI

– – –
[/column] [/row]

ITINERARIO