Lecce eclettica


DESCRIZIONE

Incontro con la guida presso Porta Rudiae, da dove si scorge il primo tratto dell’ex Viale d’Italia dove furono approvata la costruzione extra moenia di alcuni villini secondo il gusto eclettico che si diffonde a cavallo tra XIX e XX secolo. Saranno illustrati Villa Zaccaria e Villa Indraccolo, per proseguire lungo Viale Gallipoli e conoscere la storia di queste nuove arterie che si aprono in quegli anni di mutamento, osservando gli altri villini che segnano il percorso e scorgere il cambiamento che quella moda del nuovo secolo incideva anche su costruzione legate all’ambito religioso (si veda la sede della Confraternita della Madonna del Carmelo).

Svoltando su Viale Lo Re, prosegue la sfilata di costruzioni a ridosso del vecchio tracciato murario, seppure non tutte di particolare rilievo come quelle che si incontrano quando si è prossimi a Porta San Biagio, qui non si può fare a meno di notare Villa Nuzzaci e Villa Bray, con le loro forme eccentriche e i giardini antistanti.

Si raggiunge la fine del viale per alzare lo sguardo sull’elegante palazzo angolare, Palazzo Tamborino, esemplare di liberty, messo in risalto dal suggestivo bow-window. E un altro Palazzo Tamborino troveremo poi continuando a camminare verso la parte nuova della città, alle spalle del Castello Carlo V, in via 95° Reggimento Fanteria, passando poi sotto i balconi neobarocchi in litocemento della Palazzina Ceino in in via 47° Reggimento Fanteria.

Raggiungeremo quindi il borgo di Fulgenzio della Monica, dove si erge sobria e rigorosa la novecentesca Chiesa di Sant’Antonio a Fulgenzio, progettata dall’ingegnere Carmelo Franco, in stile neoromanico all’esterno e di matrice neogotica negli interni con le decorazioni pittoriche di Raffaello Pantaloni.

*Evento riservato ai soci. Non sei ancora socio Morfè? CLICCA QUI per info

FOCUS

 Il centro storico di Lecce oltre i ricami del Barocco, per conoscere la sua facciata eclettica, con i suoi villini extra moenia, i palazzi liberty e l’architettura neomedievale della Chiesa di S.Antonio a Fulgenzio.

DURATA

2 (due) ore

PARTENZA

Porta Rudiae

ARRIVO

Sant’Antonio a Fulgenzio,
 via Imperatore Adriano

SU RICHIESTA

– – –

PUNTI RISTORO

– – –

CONSIGLI

– – –

ITINERARIO a cura di Sara Foti Sciavaliere

ITINERARIO